was successfully added to your cart.

Ciao a tutti, questa è Moana60, siamo ancora all’inizio, ancora poco…chiedo gentilmente a chiunque fosse alla conoscenza di aneddoti, risultati conseguiti, diari, racconti riguardanti questo pezzo di storia della nostra marineria, di contribuire a questa biografia…grazie.
Le foto son quel che sono…hanno 24 anni!

“Quel blù, che al largo, circonda i loro Atolli”, questo è quel che vuol dire: MOANA!

Moana è il nome che Franco Malingri ha destinato a tutte le barche create e varate dal proprio cantiere.
Disegnato e realizzato da Franco e Vittorio Malingri nel 1991 e costruito presso i cantieri Cooperativa Nautica di Fano, il Moana 60, fù il primo 60 piedi open italiano con cui nel 1992 Malingri partecipò alla “Europe One Star” e poi alla regata più bella, affascinante, straordinaria e unica al mondo, la “Vendee Globe”! giro del mondo in solitario, senza scalo, senza assistenza, doppiando i tre capi: Buona Speranza, Leeuwin e Capo Horn! La rottura del timone lo fermò purtroppo a 2000 mg. da Cape Horn mentre si apprestava a prendere il 4° posto.
Negli anni a seguire, Moana, navigò principalmente lungo le coste delle Isole Caraibiche -Antille Francesi, Cuba e Golfo del Messico- a bordo come skipper Vittorio Malingri. In questo arco di periodo, dal 1992 al 1997, Moana compì diverse attraversate atlantiche da est a ovest e viceversa è partecipò a innumerevole regate oceaniche d’altura. Nel 1995, sempre Vittorio Malingri, stabilì il record per monoscafi alla regata “Roma x2” e si classificò terzo all’”Europe One Star”; piazzamento che fù ripetuto alla “Quèbec-Saint Malò” dello stesso anno…in questa occasione a bordo del Moana60 una certa, Hellen Macarthur!
Nel 1997, Moana viene affidata ad un giovane ragazzo di Cervia: Simone Bianchetti, pupillo dello skipper Cino Ricci, per una serie di regate oceaniche tra cui la “Bule – Dakar” e la “Ostar” oggi “Route du Rhum” classificandosi 26°.
Dal 1998 al 2004, Moana continuò a navigare e a competere nelle più impegnative regate del Mar Ionio, Adriatico e Tirreno.
Dal 2004 al 2011, la proprietà passa a un gruppo, il Team Moana 60. Con il Team Moana 60 il “primo open italiano” è al via di numerose regate d’altura tra cui la prestigiosa “Rolex Middle Sea Race” e oltreoceano il “Grenada Sailing Festival” e l’”Antigua Sailing Week”.
Nella primavera del 2012 Moana arriva al “Moana60 Spirit of Sailing” circolo vela formato per lo più da amici velisti, compagni di avventura, appassionati dell’antico modo “dell’andar per mare”. Da subito di nuovo, Moana con i nuovi armatori, comincia a navigare. Il due luglio, dal bacino di San Marco di Venezia in Canal Grande, salpa alla volta della capitale Turca Istanbul (in passato Costantinopoli capitale dell’Impero d’Oriente); raggiunge le isole dello Ionio Settentrionale; Korfù, Cefalonia, Itaca e Zante; raggiunge lo stretto di Corinto e incontra il Mar Egeo, lo risale per affrontare un nuovo stretto; i Dardanelli con il Mar di Marmara per poi arrivare a Istanbul la prima mattina del 18 luglio. Dal 18 luglio al 2 settembre veleggia nel Mar Egeo e Ionio per vacanze crociera/scuola.
Negli anni a seguire con i ragazzi del “Moana60 Spirit of Sailing” scorazza lungo le coste delle isole greche Zante, Cefalonia e Itaca, aspettando il momento del grande salto!

Qualche numero!
Armo: cutter oceanico
Classe: 60 piedi open
Anno di costruzione: 1992
Cantiere: Coop. Nautica
Lunghezza: mt. 18,25
Larghezza: mt. 4,25
Peso: tonn. 17.00
Altezza albero: mt. 22.00
Serbatoio acqua: n. 2 x lt. 500
Serbatoio carburante: n. 2 x lt. 250
Pescaggio: mt. 3,80

Leave a Reply